giovedì 21 aprile 2011

ringrazio il cielo

" Sei un'emozione inaspettata
un sogno indescrivibile
la sensazione più delicata
profonda e così semplice
ringrazio il cielo
per la gioia pura
che ora tu
regali a me
come pioggia fertile
scendi a gocce piccole
disseti una vita
che si era inaridita
pur restando immobili
presto scivoliamo via
infinite distese
sorvoliamo
Ad occhi chiusi
tuffandoci come angeli
e come due innamorati
felici di perdersi
in fondo all'anima
e questa canzone
così come tante
sarebbe trascurabile
ma ogni parola
cercata nel cuore
è un segno indelebile
ringrazio il cielo
e la fortuna
di quel giorno che
incontrasti me
come terra fertile
pioggia a gocce tiepide
sostieni una vita
già rifiorita
rimanendo immobile
corri per le orbite
infinite mi porti
nel tuo sole
colpiscimi, sorprendimi, accendimi
linfa dei miei sistemi
abbracciami e stringimi
che notte non verrà
e se per la prima volta
io ti incontrassi adesso
son sicuro che in un lampo
ti amerei lo stesso
come pioggia fertile
scendi a gocce piccole
disseti una vita
che sembra rinata
pur restando immobili
presto scivoliamo via
infinite distese
sorvoliamo
colpiscimi, sorprendimi perché tu sei
linfa nei miei sistemi
abbracciami e stringimi
che notte non verrà
che notte non verrà mai.. "
( un'emozione inaspettata - raf )



...per te. che sei l'emozione più aspettata della mia vita. attesa per 9 mesi. 9 lunghissimi mesi. che sei parte di noi da 6 anni e più. che sei con me. come me. in me. in tutto quello che faccio, che penso, che dico, che scelgo... e che non scelgo. tu che sei la ragione per la quale vale la pena tornare a casa. per la quale vale la pena restare nel divano. tu che sei il cliente preferito del mio ristorante. il modello più bello di qualsiasi mia foto. il compagno più divertente di ogni giro in macchina. la ballerina più abile di ogni nostro balletto in camera davanti allo specchio. il manichino più carino che posso vestire, truccare, pettinare.


" [...] la gioia pura che tu ora regali a me... " e la regali ogni giorno. ogni mattino , anche se mi svegli nel cuore della notte perchè ti accenda la luce. ogni sera. ogni pranzo ed ogni cena. ogni colazione che non faccio con te e che tu mi rinfacci. ogni sera che esco e che ti manco tanto. ogni volta che torno a casa dopo una vacanza... la prima persona che voglio vedere, sentire, toccare. il primo pensiero di ogni mattino. e l'ultimo di ogni benedetta sera.


disseti la nostra vita con quei tuoi 4 denti, quei riccioli spettinati, quegli occhietti furbi, quella manina un po' così, quelle parole a volte poco chiare, i tuoi occhialini, le tue parole scritte male in quel quaderno sgualcito... quel tuo non perdersi d'animo. mai. con le tue medicine. i tuoi amici. le nostre paure. le tue avventure. le mille domande. le zero risposte.


fiera di tutto quello che sei riuscita a fare finora.
sicura che arriverai un giorno dove io non sono mai arrivata.
convinta che la vita, la tua, sarà la mia. per sempre.







2 commenti:

Merceria Barbagli ha detto...

pensiero dolcissimo.
Meraviglioso

..cia.. ha detto...

grazie mille...